Genealogia italiana di Stefania Fangarezzi

Genealogista professionista

Piccolo glossario di genealogia

Per questo glossario si ringraziano: Wikipedia, Guida Generale degli Archivi di stato Italiani, Guida degli Archivi Diocesani d'Italia; per le fonti citate.)

Attenzione, il glossario è in aggiornamento e quindi alcune informazioni, in particolare alcuni collegamenti ipertestuali (link) potrebbero non funzionare. Ce ne scusiamo, stiamo provvedendo ad una verifica totale del database, dateci solo un po' di tempo, grazie.

Regolamenti di legge relativi alle deleghe: Delega.

Salta tutto e vai al testo Salta tutto e vai al menù

Toponimo

Il toponimo (dal greco tòpos, "luogo", e ònoma, "nome") è il nome di un luogo geografico e il suo studio (la toponomastica) rientra nella categoria più vasta dell'onomastica (vedi), cioè lo studio del significato e dell'origine di un nome proprio, sia esso di un luogo o di una persona (in questo caso si parla di antroponomastica).

Dei toponimi si distinguono:

  • gli idronimi, riferiti a corsi d'acqua (es. Reno, dalla radice gallica *reno- 'fiume');
  • i limnonimi, riferiti a laghi (es. Benaco, dal celtico *bennacos 'cornuto');
  • gli oronimi, riferiti a rilievi montuosi (es. Alpi Pennine, dal celtico *pennos 'sommità');
  • i poleonimi, riferiti a centri abitati (es. Milano, dal gallico latinizzato Mediolanum 'piana di mezzo'/'centro di perfezione');
  • i coronimi, riferiti a regioni (es. Cadore, dal gallico latinizzato *catubri(g)um 'roccaforte').

I toponimi propriamente detti, cioè i nomi di paesi e città hanno generalmente origine o da una caratteristica geografica locale o da un nome di persona (il fondatore, il proprietario di un antico fondo, ecc).

Link permanente: permalink.

Torna in alto