Genealogia italiana di Stefania Fangarezzi

Genealogista professionista

Piccolo glossario di genealogia

Per questo glossario si ringraziano: Wikipedia, Guida Generale degli Archivi di stato Italiani, Guida degli Archivi Diocesani d'Italia; per le fonti citate.)

Attenzione, il glossario è in aggiornamento e quindi alcune informazioni, in particolare alcuni collegamenti ipertestuali (link) potrebbero non funzionare. Ce ne scusiamo, stiamo provvedendo ad una verifica totale del database, dateci solo un po' di tempo, grazie.

Regolamenti di legge relativi alle deleghe: Delega.

Salta tutto e vai al testo Salta tutto e vai al menù

Patronimico

Un patronimico è la parte del nome di una persona che indica la discendenza paterna. Si distingue dal cognome (vedi) perchè, mentre quest'ultimo è fisso, il patronimico varia nelle generazioni.

Dal punto di vista onomastico è l'espressione delegata a indicare il vincolo col proprio padre, come, ad esempio, in greco il Pelide Achille (dal nome del padre Peleo) o in arabo il termine bin "figlio di", abu "padre di" o umm "madre di" premesso al nome dell' interessato (kunya).

In Italia molti cognomi sono in realtà dei patronimici, derivati dall'uso del genitivo nelle formule ufficiali, come nel caso dei Placiti cassinesi, che non scomparve se non tardi nell'era romanza. Così Giannini vuol dire figlio di un tal Giovannino. Sono anche patronimici i cognomi formati dalla preposizione di/de seguita da un nome, come Di Matteo o De Matteo.

Link permanente: permalink.

Torna in alto